adolescenza e sessualità

Adolescenza e sessualità: quando l’esplorazione del corpo e l’interesse per il sesso rischiano di tramutarsi in comportamenti a rischio.

Il binomio adolescenza e sessualità allarma sempre i genitori. L’adolescenza è l’età della crisi: si rimettono in discussione i valori della famiglia e il gruppo rappresenta lo specchio in cui ogni giovane cerca disperatamente una conferma della propria identità.

Sulle prime relazioni affettive si riversano una serie di bisogni che vanno dal sentirsi gradevoli, e dunque degni di amore, al bisogno di stabilire un rapporto intimo con una figura esterna alla famiglia.

Il sesso diventa un mezzo per sentirsi accettati e normali, ma può diventare anche un atto di trasgressione per sfidare le regole della famiglia o per sedare la propria ansia.

Riuscire a vivere la propria sessualità alla pari dei propri coetanei è una preoccupazione tipica del periodo adolescenziale, ma in alcuni casi potrebbe rappresentare la spia di qualcos’altro.

Approfondisci: Educazione sessuale: sessualità infantile e pubertà

La promiscuità sessuale in adolescenza

Durante l’adolescenza l’età del primo rapporto è scesa vertiginosamente e i giovani si avvicinano al sesso con una percezione alterata sulle conseguenze.

Sono sempre più frequenti i rapporti “usa e getta”, senza coinvolgimento emotivo, comportamenti che portano nel tempo ad una promiscuità sessuale.

Avere una sessualità promiscua ha la stessa valenza di altri comportamenti trasgressivi, come l’uso di droghe e alcool o le fughe da casa.

Si tratta di segnali chiari che l’adolescente lancia ai suoi genitori: è un modo per comunicare una sofferenza interiore fatta di vuoti e bisogni non ascoltati, di genitori troppo presi dal lavoro o dalle liti coniugali.

Questo modo di vivere la propria sessualità potrebbe nascondere anche la delusione per un fallimento scolastico o la fine di una storia d’amore.

Gli adolescenti, come i bambini, preferiscono usare il corpo piuttosto che le parole, ma non sempre gli adulti sono capaci di leggere tra le righe.

I ragazzi sfidano i genitori per testare la capacità di gestire le loro ansie rispetto all’incertezza del futuro: sta ai genitori decidere se affrontare la sfida o meno.

Se il modello di riferimento proposto è quello di una famiglia disgregata, dove c’è spazio solo per il conflitto e il controllo, a stento l’adolescente troverà la forza per iniziare a credere in se stesso.

E’ difficile difatti riuscire ad amare e a rispettare il proprio corpo, se per primi non abbiamo sperimentato un contesto familiare capace di accoglierci, soprattutto nei momenti di fragilità.

Libri su adolescenza e sessualità

Se vuoi approfondire l’argomento e avvicinarti al mondo degli adolescenti per comprendere meglio il loro linguaggio, ti consiglio questi testi:

    

Qui trovi un documentario molto interessante per approfondire La sessualità precoce e distorta degli adolescenti, tratto dal book trailer del libro “Tutto troppo presto. L’educazione sessuale dei nostri figli nell’era di internet” di Alberto Pellai.

Leggi anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>