mamme single e figli

Essere mamme single è una realtà sempre più diffusa e spesso non per scelta. Quali sono le difficoltà nel crescere un figlio da sola?

A volte ci si ritrova ad essere mamme single quasi per caso: magari il proprio compagno se l’è data a gambe di fronte ad un impegno così importante oppure ci si ritrova sole dopo una brutta separazione. In alcuni casi invece è frutto di una libera scelta, seppure queste realtà in Italia siano ancora poco diffuse.

Qualunque sia la motivazione, tutte le mamme single sono costrette a rimboccarsi le maniche per affrontare una serie di difficoltà legate all’aspetto economico, sociale e soprattutto psicologico nel dover gestire tutto in autonomia.

Le famiglie monogenitoriali (cioè con un solo genitore) devono indubbiamente cimentarsi con un livello di stress superiore alla norma.

Mamme single: probabili conseguenze sui figli

Spesso ci si chiede: i figli di mamme single sono destinati all’infelicità? Questa è una delle principali domande che mi sento rivolgere da giovani donne fresche di separazione.

In realtà ci sono conseguenze positive e negative nel crescere in una famiglia monogenitoriale. In molti casi i bambini sono addirittura sollevati dopo una separazione, non potendone più di urla e litigi fino a tarda notte.

Quali sono gli effetti potenziali che potrebbero ricadere sui bambini? Vediamone alcuni:

  • Rischio di eccessiva responsabilizzazione: è molto probabile che il figlio percepisca la gravità della situazione e riconosca la difficoltà del genitore single nell’occuparsi di tutto. Questo si traduce quasi sempre in un processo di adultizzazione, in cui il bambino impara a non chiedere nulla e diventa un piccolo adulto. Si verifica così una inversione dei ruoli dove è il figlio a prendersi cura della propria madre.
  • Possibilità di un rapporto fusionale: quando il partner viene a mancare, la mamma potrebbe riversare tutte le sue attenzioni e il bisogno d’amore sul proprio figlio, creando un rapporto simbiotico. Il bambino così diventa una sorta di sostituto del partner. Frequentemente diventa consuetudine farlo dormire nel lettone insieme alla mamma. In queste situazioni, il rischio è che il bambino si senta sovraccaricato e ingabbiato in una relazione che gli impedirà, in futuro, di diventare autonomo e costruire la sua indipendenza.

Mamme single: stress per te e per lui

  • Attenzione allo stress: le difficoltà di una giovane mamma single possono ricadere sui figli. Se sei sempre stanca e stressata, accumulerai tensione e nervosismo che inevitabilmente alimenteranno conflitti in casa. I bambini risentono di questa atmosfera pesante e potrebbero manifestare comportamenti aggressivistress.
  • Meno tempo e relazioni ristrette: è assodato che se le mamme single devono occuparsi della gestione economica, con molta probabilità trascorreranno buona parte della giornata a lavoro. Questo produce una riduzione del tempo da trascorrere con i propri figli. Inoltre nel caso in cui il papà sia del tutto assente, il bambino dovrà rinunciare a tutta la rete parentale paterna, perdendo eventuali risorse affettive e di supporto.
  • Assenza di fiducia: vivere con un solo genitore potrebbe portare un figlio a credere che non valga la pena investire in una relazione d’amore, soprattutto se ha assistito a un matrimonio altamente conflittuale. È bene parlare con i figli di quanto accaduto, per evitare che possa crescere sfiduciato nei confronti dell’amore e dei legami duraturi.

Mamme single: istruzioni per l’uso

A fronte di tutte queste difficoltà è importante tutelarsi e cercare di fare il possibile per non darsi per vinte.

Sei un genitore single, sai che dovrai occuparti della crescita di tuo figlio, ma questo non significa che tu debba fare sempre tutto da sola.

  • Rinuncia al mito di essere una mamma perfetta e impara a raggiungere i tuoi obiettivi sul lavoro senza troppi sensi di colpa.
  • Inizia a chiedere aiuto: delega quando puoi, attiva le tue risorse familiari, coinvolgi nonni, zii, fratelli. È impossibile pensare di poter contare solo sulle proprie forze.
  • Cerca di non dimenticarti di te stessa! Tra lavoro, figli e una casa da mantenere, sicuramente sarà difficile aver voglia e tempo per prendersi cura di sè, ma è fondamentale. Ogni tanto regalati qualche coccola, sei ancora una donna, non solo una super-mamma!

All’inizio sarà difficile, ma poi imparerai ad apprezzare la nuova situazione e potrai finalmente vivere con maggiore spensieratezza la tua quotidianità. Anche tu sei una mamma single? Qual è la tua esperienza?

Sul tema separazione e figli, leggi anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.