divorzio falsi miti

Con il divorzio breve si è verificato un vero e proprio boom di richieste: ma quali sono i miti che ruotano intorno allo scioglimento del matrimonio?

Da quando è stato introdotto il divorzio breve, con la possibilità di cancellare con un colpo di spugna il matrimonio in soli 6 mesi, sono tante le coppie che hanno avanzato richiesta. Si parla di 50 mila coppie in soli due mesi, un dato che fa riflettere sulla situazione di disagio vissuta da tante persone.

Eppure intorno al divorzio, ai suoi effetti e alle sue conseguenze, ci sono ancora tanti miti che rischiano di confondere le idee e di far maturare aspettative del tutto irreali: ne ho selezionati 5 per voi.

Miti sul divorzio: genitori e figli

  • I figli proteggono dal divorzio: FALSO! Spesso le coppie ricorrono al figlio nel tentativo di salvare il loro matrimonio, convinti che un bambino possa risvegliare l’amore e rinsaldare l’unione. In realtà se c’è già una crisi di coppia in atto, una volta passata l’euforia della nascita, i litigi e le discussioni torneranno a far parte della quotidianità. Il piano coniugale è difatti distinto da quello genitoriale e se qualcosa non funziona tra voi due, non risolverete magicamente tutto diventando genitori. Il rischio è che ora, oltre a dover affrontare in prima persona la crisi, saranno inevitabilmente coinvolti anche i figli.
  • Se il coniuge non paga gli alimenti, posso negare la visita ai figli: FALSO! Questo è un errore che purtroppo avrà notevoli ripercussioni sulla crescita dei vostri figli, sia bambini che adolescenti. Si tratta di situazioni molto più diffuse di quanto si creda, che vedono i figli triangolati in lotte all’ultimo sangue tra gli ex coniugi e padri assenti. Le questioni economiche vanno delegate agli avvocati, ogni genitore ha il diritto e il dovere di continuare ad esercitare la propria genitorialità, tranne in rarissimi casi stabiliti comunque dal Giudice.
  • Meglio stare insieme che divorziare: FALSO! Anche questo è un mito particolarmente diffuso tra i genitori. Sono tante le coppie che incontro nel mio lavoro che giocano a fare i “separati in casa”, convinti che i figli non colgano nulla e siano più sereni. Come per gli adulti, anche per i bambini il divorzio è un evento doloroso da affrontare, ma vivere nella menzogna e nelle urla, esporli a litigi continui e a ripicche, non è propriamente un ambiente sereno da offrire ai propri figli. Meglio una sana separazione che una quotidianità infernale.

Miti sul divorzio: convinzioni magiche

  • Il divorzio risolve ogni problema: FALSO! Se pensate che tramite il divorzio riuscirete a ritrovare da subito la vostra serenità, vi sbagliate di grosso e rischiate di vivere una grande delusione. Se volete ricucire il rapporto, potreste optare per una terapia di coppia, che spesso riesce a salvare il matrimonio. Se il vostro unico pensiero invece è quello di disfarvi del partner e di mettere fine alla rabbia, la delusione e la tristezza, preparatevi ad un periodo di elaborazione del lutto. Il divorzio è una perdita a tutti gli effetti e non sarà semplice ricominciare da soli.
  • I secondi matrimoni sono sempre migliori dei primi: FALSO! Chi chiude un matrimonio con la separazione, senza affrontare chiaramente le problematiche che hanno condotto allo scioglimento del matrimonio e senza mettersi in discussione, riporterà tutte le sue difficoltà nel nuovo rapporto. Nel divorzio la colpa non è mai solo di una persona: se l’altro ti ha tradita chiediti perchè è arrivato a farlo, se mette sempre gli amici al primo posto prova a capire cosa gli manca nel rapporto con te. Tutte le cattive abitudini, tutti i pregiudizi e gli errori nella vita di coppia, sono automaticamente riproposti nel nuovo legame e prima o poi torneranno in superficie.

Sullo stesso tema potrebbe interessarti anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>