i sintomi dell'ansia

L’ansia è un disturbo molto comune che può assumere varie forme. Conosci i sintomi fisici e psichici dell’ansia e i principali rimedi per curarla?

Conoscere l’ansia è il modo migliore per combatterla in maniera efficace, senza cadere nell’inutile tentazione di voler risolvere il disturbo da sè.

Alzi la mano chi di noi non ha sperimentato più di una volta tensione e agitazione persistenti. Tutti ricordiamo il panico da esame di maturità o da colloquio di lavoro.

Quel formicolio allo stomaco, la sudorazione eccessiva, i battiti accelerati, sono sensazioni comuni che in genere non destano preoccupazione. Si tratta di un’ansia fisiologica e sana che ci stimola a raggiungere dei buoni risultati. 

Il campanello d’allarme dovrebbe attivarsi invece quando ci rendiamo conto che la nostra quotidianità viene stravolta dall’ansia. Si arriva al punto di iniziare ad evitare tutte quelle situazioni che potenzialmente potrebbero scatenare i sintomi. In quei casi è necessario intervenire per evitare che il disturbo cronicizzi.

Sintomi fisici e psichici dell’ansia

I sintomi dell’ansia differiscono in base al tipo di disturbo, ma generalmente includono una sintomatologia fisica molto caratteristica:

  • Sentimenti di paura e/o di panico
  • Disturbi del sonno (insonnia, risvegli continui…)
  • Mancanza di respiro
  • Accelerazione del battito cardiaco
  • Sensazione di formicolio alle mani o ai piedi
  • Vertigini
  • Tensione muscolare

Ogni persona potrà o meno sperimentare tutti o alcuni di questi sintomi. L’intensità e la durata saranno diversi da persona a persona e spesso è proprio questo che confonde.

Si tende sempre a generalizzare, a rimandare, a sottovalutare. Si pensa sempre che passerà, che si tratta solo di un brutto un periodo. In realtà è fondamentale sottoporsi alle cure, senza di esse è molto improbabile che si riesca uscirne fuori.

Tipologie di ansia

Sotto il nome di ansia sono incluse in realtà tutta una serie di patologie, simili nei sintomi ma molto diverse nella forma. Vediamole insieme:

  • disturbo d’ansia generalizzata: è caratterizzato da ansia persistente e cronica, che tende a perdurare nel tempo. La persona vive come se fosse costantemente in allarme, come se in qualunque momento potesse accadere qualcosa di terrificante, ma non riesce a capire cosa.
  • Attacchi di panico: si manifesta attraverso una serie di attacchi brevi e improvvisi di terrore intenso. A questo si accompagnano confusione, agitazione, palpitazioni e sensazione di soffocamento. Spesso l’attacco di panico viene confuso con l’infarto e porta immediatamente la persona al pronto soccorso.
  • Disturbo post-traumatico da stress: è una patologia molto specifica che può comparire in tutte le situazioni in cui la persona è esposta a traumi importanti. Fattori scatenanti possono essere gravi incidenti, abusi, violenze, catastrofi naturali.
  • Ansia sociale: si tratta di un disturbo in cui la persona teme di esporsi pubblicamente, convinta di essere derisa, umiliata e giudicata in maniera negativa. Questo porta ad un progressivo ritiro sociale. La persona non esce più, evita di frequentare luoghi pubblici e si chiude in casa.
  • Fobie specifiche: in questo campo rientrano tutte quelle paure ingiustificate nei confronti di oggetti o situazioni. Tutti conosciamo ad esempio la claustrofobia, la fobia degli spazi stretti e chiusi che tipicamente impedisce alle persone di salire in ascensore o di stare in macchina con i finestrini chiusi.

Rimedi per l’ansia

Al contrario di quanto si pensi, non è detto che l’unica cura sia ricorrere agli psicofarmaci, nonostante le persone ne facciano oramai un largo consumo.
I sintomi ci segnalano che stiamo vivendo situazioni stressanti a livello familiare o lavorativo, quindi è necessario capire quali sono le relazioni che ci procurano disagio e sofferenza.
Proprio per questo motivo è altamente consigliato chiedere aiuto ad uno psicologo per intraprendere una psicoterapia. Potrebbe essere utile anche sperimentare le tecniche di rilassamento e il training autogeno, in grado di favorire una distensione a livello psico-fisico. Informati se nella tua zona ci sono corsi che puoi seguire presso associazioni o centri clinici.
Come psicologa seguo molti pazienti nel mio studio a Chieti e in provincia di Pescara, attraverso percorsi di terapia e sedute di rilassamento.

Ansia: letture consigliate

Se cerchi un manuale che ti aiuti a comprendere meglio il disturbo, ti suggerisco questa piacevole lettura dello psichiatra Vittorino AndreoliE vivremo sempre liberi dall’ansia.

Sotto forma di intervista, lo psichiatra risponde a molte delle domande che comunemente assalgono chi si trova a dover gestire il problema. La lettura è scorrevole e adatta a chiunque.

Prodotti consigliati:

Acquista su Amazon.it

    Approfondisci anche:

    Leave a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    You may use these HTML tags and attributes:

    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.