sviluppo cognitivo del bambino

Sviluppo cognitivo del bambino: perché è importante stimolarlo e in che modo. Ecco una breve guida per capire come aiutare i nostri piccoli ad affinare le loro competenze, con la giusta calma e rispettando sempre i loro tempi.

Sviluppo cognitivo del bambino: di cosa parliamo?

Lo sviluppo cognitivo del bambino non è altro che il modo in cui il bambino apprende tutto quello che accade intorno a lui, impara a risolvere i problemi e ad interagire con l’ambiente.

Sin dalla nascita, il cervello del bambino è in continua evoluzione e viene plasmato grazie alle interazioni con i genitori, gli altri adulti di riferimento e tutti gli stimoli che riceve dall’esterno.

Per questo motivo maggiori saranno le stimolazioni, maggiore sarà il livello di sviluppo raggiunto dalle singole funzioni cognitive, come memoria, percezione, concentrazione, attenzione e immaginazione.

Ho suddiviso quindi le varie attività da fare in base alla loro età, tenendo conto delle effettive risorse e capacità dei singoli bambini.

Bambini 18-24 mesi

Ci sono delle semplici attività che puoi mettere in atto e che incentivano lo sviluppo cerebrale del bambino. Questi esercizi vengono sempre proposti sotto forma di gioco, principale veicolo di apprendimento nei primi anni di vita. Vediamone alcuni:

  • Associate i rumori ad oggetti ed eventi: ogni volta che c’è un nuovo rumore e il bimbo si volta incuriosito per capire cosa sta succedendo, identificate la sua fonte. Che sia il rumore della pioggia contro le finestre o il telefono che squilla, il campanello del portone o il clacson di un auto. In questo modo il bambino inizierà ad acquisire informazioni di base sull’ambiente.
  • Contate insieme: per avvicinarlo al mondo dei numeri, iniziate a contare servendovi degli oggetti presenti in stanza. Contate il numero dei giochi piuttosto che il numero delle dita di una mano.
  • Imparate le lettere dell’alfabeto: ci sono filastrocche, canzoncine, libri specifici o puzzle che si basano proprio sulle lettere dell’alfabeto. Un gioco molto semplice e divertente consiste in una sorta di caccia al tesoro:
    • disegnate con i pennarelli le prime lettere dell’alfabeto
    • associate al disegno scritto il suono della lettera;
    • ritagliate le lettere in tanti piccoli cartoncini e nascondeteli in giro per la stanza;
    • il bambino si divertirà a cercare la lettera corrispondente.
  • Cantate insieme: grazie alla musica i bambini possono conoscere nuove parole e sviluppare la memoria. Presto impareranno a riconoscere la loro canzone preferita e a canticchiarla. Questa semplice attività migliora anche la concentrazione.
  • Associate forme e colori: come per le lettere e i numeri, ogni occasione è buona per far apprendere i nomi dei colori e delle forme. Privilegiate i giochi ad incastro, dove le diverse dimensioni stimolano il bambino a trovare la giusta soluzione.

Sviluppo cognitivo bambini 18-24 mesi: stimolazione attiva

  • Spronatelo alla scelta: quando il genitore sceglie sempre per il proprio bambino, questi si adagia e diventa passivo. Iniziate a chiedere la sua partecipazione attiva stimolandolo a prendere piccoli decisioni: dalla scelta della merenda al colore dei calzini. Le piccole scelte, in base alla sua età, lo aiuteranno a sviluppare una capacità di pensiero autonoma e lo metteranno di fronte alla soluzione dei problemi.
  • Conoscere l’immagine di sè: aiutandovi con uno specchio, giocate a identificare le varie parti del corpo. Orecchie, nasino, mano, piede, ecc. Chiedetegli anche di individuare queste parti su bambole, peluche o su voi stessi.
  • Descrivete, spiegate e dialogate: spesso i bambini vengono considerati meno competenti di quanto siano in realtà. La verità è che sin da piccoli sono estremamente curiosi e se si frutta il loro forte desiderio di conoscere il mondo, sono tante le nozioni che potranno apprendere ogni giorno. Se visitate un parco naturale o una nuova città, se acquistate un nuovo oggetto o un nuovo libro, dategli la possibilità di capire cosa stanno osservando.

Sviluppo cognitivo del bambino in età prescolare

In età prescolare i bambini iniziano ad acquisire delle competenze specifiche che rendono il gioco e la relazione con l’altro sempre più complessa e articolata.

Generalmente il loro livello di sviluppo consente di:

  • riconoscere diversi colori;
  • dai 4 anni in poi iniziano a comprendere il concetto di amicizia e di legame affettivo;
  • hanno ancora difficoltà a capire la differenza tra realtà e finzione almeno fino a 5 anni;
  • dopo i 5 anni iniziano a capire il concetto di tempo.

Con  molta probabilità compaiono le prime domande inerenti la sessualità e come nascono i bambini. La loro capacità di concentrazione è ancora limitata, per cui qualsiasi attività non deve prolungarsi troppo, altrimenti il bambino si annoia e si agita.

In questa fase ci sono comunque giochi che possono aiutare a perfezionare le funzioni cognitive:

Ogni volta che vi relazionate con i vostri bambini, guardateli sempre negli occhi, non interrompete i loro racconti e cercate di prestare attenzione.

Evitate di controllare il vostro cellulare o di lasciare la tv di sottofondo: i bambini vogliono essere ascoltati e compresi, solo così impareranno a sentirsi accolti ed amati.

Altre idee per stimolare i bambini

Qui invece trovi una raccolta di articoli con tanti altri suggerimenti per divertirti insieme a loro:

Libri e materiali consigliati:

      

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.